lunedì 16 maggio 2011

La stupidità si moltiplica a dismisura. Si riproduce facilmente e si autofinanzia.

Un bel post sulla stupidità chiude in bellezza l'ennesimo lunedì nero (o lunedìmmerda come si suol dire...). Fino a qualche minuto fa pensavo ad un post sugli stronzi, sugli egoisti, ma in realtà certe persone non hanno tanta materia grigia... sono semplicemente stupidi, e da tali bisogna considerarli!

Stasera vorrei sfogarmi, gridare a questi esseri mononeurali di aprire gli occhi, spalancarli. Il mondo non è solo quello ad un palmo dal proprio naso. Ascoltare prima di pretendere di essere ascoltati, vedere prima di imporre la propria visione.

Oggi ho scoperto che la signora "So tutto IO" e il signor "So' er meglio" possono tranquillamente continuare a vivere nella loro buatta di marmellata.

Tutto ha iniziato poco più di un anno fa. Io e la "So tutto IO" abbiamo scoperto di essere incinte. Fino ad allora era una persona che credevo normale... credevo...

E' inziata una folle gara sulle competenze in campo ostetrico.

  • Nooooo l'episotomia maaaaaaai... non è naturale

  • Nooooo la donazione del cordone maaaaaaaai... il bambino soffre

  • Nooooo "qualsiasi cosa"... ma sei impazzita?!?


Va bene... ognuno ha le sue paure, passiamoci sopra. Anche io avevo le mie di paure, avevo un piccolo Alien che cresceva, che si faceva sentire, che si rotolava dentro il mio pancione... e chi non ha paura durante i 9 mesi?!?

Arriva il giorno del mio parto. Nonostante il travaglio "pesante" perchè non avevo dormito per diversi giorni, il mio parto lo posso definire da manuale. Dopo poche ore ero già in piedi con il mio Attiluccio in braccio. Non ho avuto nessun bisogno di una mano in ospedale. Sono stata autonoma dal primo giorno... per me è una grande soddisfazione.

La signora "So tutto IO" si è presentata in ospedale per prima. Prima di mia suocera. Prima dei miei cognati. Fra un po' prima di mio marito!!! Era lì in stanza. Io ero appena uscita dalla sala parto. Stavo bene, ma volevo solo stare con mio figlio. Io, mio figlio e mio marito. Il resto... è noia (chi ha partorito sa a cosa mi riferisco). Lei era di fronte al mio letto a farmi l'interrogatorio.

  • NOOOOOOOOOOOOO ti hanno fatto l'episiotomia?!?

  • NOOOOOOOOOOOOO hai donato il cordone?!?

  • MA HAI SOFFERTO?!?


Vabbene... l'ansia, la paura... come non capirla?!?

Purtroppo alla nascita di mio figlio è seguita una perdita molto importante per me. Dopo 3 settimane dal parto è venuto a mancare mio padre. Evento di cui, a distanza di 6 mesi, ancora non riesco a parlarne. Non nascondo che sono molto cambiata in questi 6 mesi. Ho passato un mese a casa di mia madre, con un bimbo piccolo e un marito lontano. Ho passato le settimane rimanenti della maternità a chiedermi cosa avrei potuto fare per salvarlo. Ho passato i mesi successivi con la paura di non riuscire ad amare mio figlio.

Sto cercando piano piano a riprendermi la mia vita, non per me... ma per Attiluccio. Ho ripreso a chiamare i miei vecchi amici. Ho ripreso a sorridere.

La signora "So tutto IO" per fortuna non sa quello che ho passato... ma ha la presunzione, o meglio la stupidità, di venire a criticare i comportamenti della mia famiglia. Perchè? Perchè non siamo andati a trovarla al parto. Perchè non siamo andati a vedere la nuova casa. Perchè non ha potuto mostrare quanto loro siano dei bravi genitori.

Mi dispiace. Mi dispiace di aver perso tempo con loro. Avrei potuto occupare quelle ore a giocare a burraco.

2 commenti:

  1. :( :( :( Avrei voluto risponderti prima, ma ho avuto la neuro che è venuta a farmi visita...sono andati via or ora, dopo che avermi fatto giurare che non farò del male alle bambine ;) Mi spiace, la stupidità la regalano a pacchi, sai c'è sempre qcn che sceglie di fare scorta, non si sa mai. Buonanotte wmm, :)

    RispondiElimina
  2. womanworkermommy17 maggio 2011 23:48

    ah ah ah mannaggia a te mannaggia!!! Ma la neuro che ti ha dato di buono?!? Spaccia un po' anche a me, che in questo periodo ne ho bisogno :D

    RispondiElimina