venerdì 20 gennaio 2012

Come ho perso 15 anni della mia vita

Metti una sera d'inverno. Metti che fa fuori fa freddo. Metti una mommy in cucina, che prepara un pasto caldo per il suo Attiluccio. Sì, un bel brodo caldo.
Metti che la mommy in questione è sola in casa con Attiluccio. Metti che Attiluccio si chiama così perchè una ragione esiste.
Metti che, suddetto Attiluccio, voglia giocare sotto le gambe di mommy. Metti che mommy lo prende e lo allontana dai fornelli. Almeno 1524 volte.
Metti che la mommy prepara le coppette con il brodo per congelarle. Metti che mommy lascia le coppette sul top della cucina, ben lontano dai bordi. Metti che mommy si distrae, giusto giusto quel nanosecondo...
Secondo voi, Attiluccio dove si trova?!?

Ebbene sì... in quel preciso nanosecondo Attila si arrampica (come ancora non ho capito...) sul top e prende una coppetta, di brodo, ancora caldo!
Volevo morire!

PS: per fortuna si è leggermente arrossata solo la manina... dopo pochi minuti era nuovamente in giro per casa, come un piccolo Taz

2 commenti:

  1. ecco...hem...come dire...io sarei morta...

    RispondiElimina
  2. womanworkermommy20 gennaio 2012 15:33

    sì, infatti... scrivo dall'aldilà :D

    RispondiElimina